Il Memorial d’Aloja, a Piediluco, vede sorridere la Liguria remiera con prestazioni di spessore espresse dai suoi vogatori più quotati.

Un oro e un argento per Davide Mumolo, genovese tesserato per Elpis e Fiamme Oro. Davide conquista la seconda posizione sabato nel singolo Senior, dietro la Romania, e domenica vince il 4 di coppia con Lorenzo Gaione, genovese in forza al CUS Torino, unitamente ai finanzieri Simone Venier e Giacomo Gentili. Due i secondi rifilati all’arrivo dei 2000 metri alla Romania. Anche per Gaione, un oro e un argento in quanto sabato, nel 4 di coppia con Tedoldi, Venier e Gentili, si classifica secondo dietro la Romania.

Martino Cappagli (Canottieri Sampierdarenesi) e Guglielmo Melegari (Sportiva Murcarolo) realizzano una grande prestazione nella finale di sabato battendo per soli 5 centesimi i gemelli Vicino del CRV Italia e per quasi 3 secondi la coppia Di Stefano-Zaffiro. Uno sforzo importante, dal punto di vista delle energie, pagato nella giornata di oggi con il settimo posto in finale.

Grande anche la performance di Andrea Licatalosi (Sportiva Murcarolo) ed Edoardo Rocchi (Speranza Pra’).  Medaglia di bronzo sabato nel doppio Senior dietro Chiumento-Carucci e l’Estonia, con un ritardo leggermente superiore ai 6 secondi.

Due prestazioni importante per Alice Ramella (Canottieri Santo Stefano al Mare) nel doppio Pesi Leggeri. L’atleta del College Remiero Federale di Genova Pra’ è quarta sabato insieme a Sara Borghi e terza domenica, al termine di una finale che le vede posizionarsi dietro la coppia Noseda-Crosio e la Grecia. Due volte quinta, sempre nel singolo Pesi Leggeri, la compagna di College Anita Gnassi. 

Doppio podio per Alessandro Bonamoneta nel 4 senza. Il vogatore di Fiamme Gialle e Sportiva Murcarolo, insieme a Covini, Codato e Verità, cresce tra sabato e domenica diminuendo di 5 secondi, da 8 a 3, il ritardo dalla prima posizione conquistata sempre dalla Romania. Da segnalare domenica un serrato confronto con i lituani per l’argento. Da segnalare anche due argenti nell’otto per Cesare Gabbia, tesserato per Elpis e Marina Militare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.